|

Bio-impedenza

L'abilità di valutare la composizione corporea e l'estensione del livello dei fluidi extracellulari e di determinare se questi si trovano all'interno o al di fuori del range di normalità, rappresenta un accurato mezzo di valutazione dei fluidi segmentali e delle variazioni nel volume dei fluidi extracellulari nella diagnosi del Linfedema.

La bioimpedenza è la tecnica di elezione per valutare il contenuto di liquidi nei tessuti, anche attraverso l'impedenza segmentale, nel caso in cui l'edema fosse localizzato.

La bioimpedenza permette inoltre di valutare l'efficacia del massaggio nel mobilitare i liquidi accumulati. 

 

I Parametri Misurati con l'Impedenziometria
  • acqua corporea totale
  • acqua intracellulare
  • acqua extracellulare
  • massa grassa
  • massa magra
  • massa metabolicamente attiva
  • potassio scambiabile
  • sodio scambiabile
  • potassio corporeo
  • azoto corporeo
  • metabolismo basale

 Per saperne di più

Indurimento dei territori linfatici - Tonometria, plicometria e antropometria

 

Tra le numerose tecniche che sono state sviluppate, quelle basate sul metodo torsionale e di suzione sono le più usate e standardizzate, le prime utilizzanti l'applicazione di una forza di torsione, le seconde di una forza di suzione con formazione di un vacuum.

Gli strumenti utilizzati sono costituiti da una unità centrale e da una sonda misuratrice che viene posizionata sulla cute e fatta aderire mediante un disco adesivo. Nel caso del metodo torsionale, la deformazione e il recupero (quando lo stimolo è discontinuo) può essere espresso graficamente e analizzato in accordo a tre differenti modelli algebrici.

La variazione nella resistenza dei tessuti alla compressione, misurata tramite tonometria, è un valido indicatore della percentuale di elementi fibrosi presenti nei tessuti superficiali.

La plicometria, con l'apposito strumento (plicometro), offre dati numerici di una certa utilità quando si tratta di adiposità localizzata complicata da un processo pannicolopatico.

In caso di linfedema, la differenza di misura della circonferenza dell'arto malato rispetto a quello sano rappresenta intuitivamente un parametro utile per diagnosticare la malattia.